“Pensare che possano esistere dei raggruppamenti d’arte sotto forma etica, basati sulla morale dei singoli, è una cosa molto interessante ed inedita, una cosa che non esisteva... Un unicum.”

Alessandro Mendini

La morale dei singoli
La morale dei singoli

Crediamo che le società contemporanee abbiano bisogno di una rivoluzione etica che parta dai singoli.

Che ricostruisca il potere che ognuno di noi ha quando ci si unisce per generare una sensibilità collettiva responsabile nei confronti della propria comunità. Parafrasando un antico slogan:

“È da una nuova responsabilità privata che potrebbe rinascere la buona politica.”

Chi siamo

“Do ut do è un movimento morale e raggruppa opere che non hanno logica di stare insieme dal punto di vista estetico […] e il logo ‘do ut do’ ha reso dadaista il raggruppamento.”

Alessandro Mendini

Chi Siamo

Do ut do è il contenitore di iniziative culturali promosso dall’Associazione Amici della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli con lo scopo di raccogliere fondi in favore della Fondazione Hospice. Propone ogni due anni eventi dedicati alle arti e alle eccellenze della nostra cultura coinvolgendo artisti, istituzioni, gallerie, imprese e collezionisti.

La collezione do ut do è stata esposta in prestigiose sedi italiane e internazionali e pubblicata in preziosi cataloghi d’arte oltre ad essere visibile nel nostro sito, nelle nostre pagine dei social network e nel portale do ut do di Google Arts & Culture che contiene tutte le opere delle precedenti collezioni.

Edizione 2018

Ventidue artisti, ventidue opere per riflettere sul rapporto tra morali individuali e responsabilità sociale

“La quarta versione di do ut do vuole lanciare agli artisti e al mondo dell’arte una provocazione. Come inquietare il fruitore di opere d’arte perché rifletta sulle grandi emergenze contemporanee? La scomparsa del lavoro sostituito dai robot, l’inverno demografico delle società occidentali, il clima impazzito, il collasso del pensiero sull’istinto, la crescita dei grandi monopolisti che rubano la vita della gente, la crisi della democrazia divenuta strumento dell’economia, gli algoritmi che oscurano la responsabilità personale sono tutte sfide planetarie che interrogano le morali individuali. Come cercano oggi gli artisti di misurarsi con qualcuna di queste sfide? Quali canoni artistici meglio le interpretano?”
Vera Negri Zamagni

Presidente del comitato scientifico di do ut do 2018 e dell’Associazione Amici della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli

Ventidue importanti artisti internazionali, sostenendo lo scopo di raccogliere fondi per le attività della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli, doneranno una loro opera per costituire una collezione che consentirà di creare eventi, incontri, mostre e contenuti.

  • Artisti

  • Julia Krahn
  • Elisabetta Benassi
  • Loris Cecchini
  • Sandro Chia
  • Cuoghi Corsello
  • Fabrizio Cotognini
  • Alberto Di Fabio
  • Roberto Fassone
  • Mimmo Jodice
  • Massimo Kaufmann
  • Nino Migliori
  • Thomas Ruff
  • Pietro Ruffo
  • Joe Tilson
  • Carlo Valsecchi
  • ...

La collezione do ut do 2018 e tutti i materiali ad essa collegati comporranno una mostra che verrà esposta nel corso del 2018 e 2019 in importanti istituzioni di arte contemporanea, pubbliche o private, italiane e internazionali.

Publicheremo tutte le opere in un prezioso catalogo con applicazioni di realtà aumentata e sarà visibile in digitale sul nostro sito, in Google Arts & Culture e nelle nostre pagine dei social network.

11 maggio

Presentazione del progetto alla Peggy Guggenheim Collection, Venezia

Il progetto si concluderà a dicembre 2018. Altri eventi ed esposizioni si protrarranno nel corso dell’anno 2019.

Segui gli aggiornamenti su Facebook

Guggenheim

Edizioni precedenti

Edition 2016

2016

I Valori dell’Abitare

La Casa do ut do disegnata da Alessandro Mendini rappresenta i Valori dell’Abitare. Con le sue dodici stanze, progettate da importanti architetti e designer, sintetizza il senso più profondo dei concetti di Casa, Comunità, Città, Paese.

Grazie a Vitruvio VR il visitatore può navigare in 3D la casa con l’accompagnamento della musica di Gaetano Curreri e Saverio Grandi.

2014

Design per Hospice

Cos’è l’ospitalità, se non ricercare nell’altro una parte di sé, tentare di rimettere ordine nel disordine dell’esperienza quotidiana?

Ecco l’analogia tra l’attività della Fondazione Hospice e il progetto do ut do: anche il designer aspetta sempre qualcuno in grado di individuare in un oggetto progettato, un significato che vada oltre la ragione per cui l’ha pensato. Design come linguaggio della differenza; progettare per il non-ancora, facendo in modo di lasciare tracce concrete nel mondo.

Edition 2014
Edition 2012
Edition 2012

2012

Dare per dare

Yoko Ono accompagna e sostiene do ut do con uno dei suoi “Alberi dei desideri”. I Wish Tree sono parte integrante di molte delle sue mostre, arricchiscono musei e centri culturali in tutto il mondo e sono opere d’arte in divenire: originano da un nucleo centrale e si arricchiscono giorno dopo giorno con i desideri dei visitatori scritti su biglietti di carta e legati ai rami.

Come l’opera di Yoko Ono, anche do ut do si alimenta della generosità e della partecipazione di tutti.

+39 051 271060

info@doutdo.it

Comitato
do ut do 2018

  • Alessandra D’Innocenzo
    Fini Zarri Presidente
  • Francesca
    Buscaroli Gianaroli Vice Presidente
  • Maurizio Marinelli Art Director
  • Nicola Bedogni Organizzazione e Fundraising
  • Patrizia Bauer
  • Barbara Cuniberti
  • Giulia Maria Calzolari
  • Katia Gruppioni
  • Nicola Martelli
  • Valeria Monti
  • Monica Musolesi
  • Lavinia Savini
  • Beatrice Spagnoli

Comitato
artistico

  • Lorenzo Balbi
  • Laura Carlini Fanfogna
  • Aldo Colella
  • Aldo Colonetti
  • Margherita Guccione
  • Gianfranco Maraniello
  • Giovanna Molteni
  • Cristiana Perrella
  • Massimo Torrigiani
  • Laura Valente
  • Andrea Viliani

Comitato
scientifico

  • Matteo Caroli
  • Pier Paolo Forte
  • Domenico De Masi
  • Sebastiano Maffettone
  • Vera Negri Zamagni
  • Stefano Zamagni

Sostenitori

  • Giovanna Alpi Senzani
  • Raffaella Alpi
  • Andrea Anderlini
  • Marie Paule Andolfatto
  • (Anonimo)
  • Luigi Carlon
  • Gabriele Corte
  • Mario Cucinella
  • Alvise Di Canossa
  • Laura Gentili
  • Andrea Gualandi
  • Marina Martini
  • Michele Mascagni
  • Famiglia Meroni
  • Monica Musolesi
  • Antonio Regnoli
  • Enrico Rossetti
  • Claudia e Federico Rossi
  • Bebe e Matteo Tamburini
  • Michele Tartarini
  • Simonetta Veronesi

Partner

  • Art Defender
  • Autoadesivi Magri
  • Bologna Residences
  • BT&C
  • Bunker
  • C-Zone
  • Casone Group
  • Corraini Edizioni
  • Gilli
  • Grafiche dell’Artiere
  • Google Art Museum
  • Industrialbox
  • Kobalt Entertainment
  • Pimar
  • Oliveri Home
  • Saca
  • Vitruvio Virtual Museum

Si ringrazia

Camst - La ristorazione Italiana

Do ut do è una iniziativa della Associazione Amici della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli
a favore della Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli

Associazione amici della fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli
Fondazione Hospice MT. Chiantore Seràgnoli